TANTA RELIGIOSITÀ NELLA MOSTRA “I COLORI DELL’ANIMA”

Nella palazzina sud del Lido Cluana festosa inaugurazione della mostra d’arte contemporanea: “I colori dell’anima” organizzata dalla locale sezione dell’UC AI (Unione Cattolica Artisti Italiani),  struttura nazionale promossa su scala nazionale dal Papa, Paolo VI, e costituita nella nostra città nel febbraio scorso dall’arcivescovo mons. Rocco Pennacchio, con la nomina di don Andrea Verdecchia a consulente ecclesiastico.
Un apporto qualificato di artisti della zona e in mostra opere di raffinata qualità di quadri, foto e  composizioni artistiche di simboli e croci in una  rassegna che sarà visitabile, ovviamente gratuitamente, fino al 15 luglio con orario di apertura dalle 18 alle 22.
Gli apporti artistici, come figura nell’elegante catalogo, sono di:  Alessandro Guerrini, Cristina Giovannucci, Paolo Agostini,  Onorina Lorenzetti,  Sandro Morgantini, Vincenzo Torretti,  Isabella Seralio, Lucia Spagnuolo, Matteo D’Errico, Maria Teresa Pancella,  Giacomo Beverati,  Marisa Cesanelli, Daniela Corvatta, Daria Castelli, Moreno Corallini,  Cleofe Ramadoro, Giampiero Venturini, Anna Rita Gelosi, Pamela Manuele, Michele Rescini, Patrizia Poloni, Tonino Maurizi,  Carina Pieroni,  Vivia Romagnani, Enrichetta Gadioli, Sandra Torquati, Gabriella Cesca, Clara Venanzetti, Sauro Tonucci, Mario Monachesi,  Emanuele Pagnanini, Pina Fiori, Silvio Craia, Angela Valentini, Nevia Amaolo e Mario Mercoldi. Nel catalogo sono anche inseriti i nomi dei soci UCAI, a iniziare da Silvio Craia,  e una poesia di Mario Monachesi: “La luce dell’anima”.
Il significato e le riflessioni sui contenuti nella rassegna,  da parte di don Andrea che ha accennato “alle cose belle – ha detto – che hanno la luce dentro di noi e nella nostra anima”, e apporti critici del socio prof. Marco Rotunno e della colta Maria Giuseppina Coppola, punto di riferimento della struttura. In conclusione della gioiosa cerimonia inaugurale, anche il saluto del sindaco Fabrizio Ciarapica (v.d.s.)
Nelle foto sotto un aspetto della sala e una raffinata composizione di Marisa Cesanelli.

1 Response

  1. Sauro Tonucci ha detto:

    Partecipo come scultore alla interessante mostra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *