SE NE VA L’ULTIMO TESTIMONE DELLA RESISTENZA, MUORE A 99 ANNI IL CIVITANOVESE PANICHELLI

img_5630

Alla soglia dei 100 anni, se ne andato l’ultimo testimone della Resistenza. Aveva 99 anni il partigiano Luigi Panichelli, morto ieri sera all’ospedale di Civitanova alta. Era il simbolo della stagione della libertà e del riscatto dell’Italia che usciva dalla seconda guerra mondiale e dal nazifascismo. Panichelli era l’ultimo figlio di quell’epoca perché lo scorso giugno se ne era andato Mario Belfiglio, anche lui civitanovesi e partigiano. Insieme nel 2016 erano stati protagonisti di una cerimonia a Palazzo Sforza voluta dall’ex sindaco Corvatta che aveva consegnato loro le medaglie d’oro conferite dal Ministero dell’Interno come segno di riconoscenza per il loro contributo alla democrazia, celebrando in loro il sacrificio di migliaia di Italiani che misero la propria vita, la propria giovinezza, al servizio della patria per la conquista della libertà e l’affermazione di quei principi che oggi sono fondamento della Costituzione. Panichelli quella libertà ha continuato a celebrarla ogni anno, ad ogni 25 aprile, e compatibilmente con le sue condizioni di salute è stato sempre presente alle cerimonie organizzate davanti al monumento ai caduti della Resistenza. I suoi funerali verranno celebrati domani mattina alle 10 nella chiesa di Santa Maria Apparente dove sara’ presente anche l’Anpi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *