CRAC BANCA MARCHE, IMPRENDITORE RISARCITO CON UN MILIONE DI EURO

Banche: si smonta l'insegna Banca Marche in una filiale di Ancona

Sarà risarcito con 1 milione di euro un imprenditore con la licenza media che è riuscito a dimostrare di non essere stato stato adeguatamente informato dei rischi che correva, ma anzi essendo stato rassicurato che si trattava di un titolo sicuro e perciò indotto ad investire due milioni di euro in bond subordinati di Banca Marche

L’imprenditore recupera così metà dell’investimento grazie al fatto che nella profilatura fatta dalla banca per la sottoscrizione dei bond subordinati, l’investitore risultava avere un’esperienza alta in materia finanziaria, come pure un’alta propensione al rischio. Cosa questa non vera che l’uomo è riuscito a dimostrare allegando una scheda precedente della stessa banca in cui gli venivano attribuite una conoscenza finanziaria e una propensione al rischio basse.

L’Anac ha deciso di restituire metà della somma in quanto se è vero che non era consapevole dei rischi che correva, essendo il titolare di un’ azienda con un grosso giro di affari, poteva mettere in atto tutti gli strumenti per comprendere l’effettivo rischio degli investimenti effettuati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *