AREA EX LICEO ALL’ABBANDONO, LA IEZZI CHIEDE ALLA PROVINCIA DI SBLOCCARE LA SITUAZIONE

img_3125

“Ha dell’incredibile la situazione che Civitanova sta subendo per l’area dell’Ex Liceo Scientifico nel quartiere di IV Marine.
Dopo che questa amministrazione ha fin da subito, nel lontano 2013, accolto le osservazioni ed i suggerimenti provenienti dai cittadini e dalle associazioni presenti nel territorio promuovendo un accordo di programma con la Provincia per definire volumetrie e destinazioni d’uso, ad oggi la Provincia di Macerata non è stata ancora in grado di dar seguito a quell’accordo e cedere l’area dell’ex Liceo Scientifico.
Sono passati oramai anni dalla stesura di quell’accordo, ma nonostante le aste andate deserte, ancora dagli uffici della Provincia non arrivano nuove. Né una riduzione della base d’asta per attrarre investitori, né ulteriori tentativi alternativi di cedere l’area, né men che meno decisioni di interventi diretti sull’area.
Interventi peraltro assenti anche per mettere in sicurezza e pulizia la zona, oramai in evidente stato di abbandono. Interventi che come ben noto spettano ai proprietari.
Evidente è che, mancando l’interesse della Provincia a procedere con la cessione (nonostante le lamentazioni a mezzo stampa di bilanci critici dell’ente) e mancando l’interesse dei privati di acquisire l’area alle condizioni attuali, tutto rimane all’abbandono. Sarà il caso di procedere con una variante che abbatta la possibilità edificatoria, destini l’area a verde e parco pubblico e proceda all’acquisizione dell’area stessa.
Procedura peraltro già portata avanti in maniera eccellente con la Regione Marche per l’ex fiera, con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Segno che quando le amministrazioni pubbliche collaborano si ottengono dei bei risultati. Il tempo stringe ed è necessario risolvere al più presto la questione o con un accordo (come mi auspico) o attraverso procedure di legge che portino ad acquisire l’area.”
NOTA STAMPA DEL CONSIGLIERE PROVINCIALE PD LIDIA IEZZI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *