UN PARCHEGGIO NON PARCHEGGIO, DISAVVENTURA PER UNA CIVITANOVESE

Un parcheggio che non è un parcheggio. Potrebbe essere questa la sintesi di quanto accaduto a Civitanova nei giorni scorsi.   Scrive Michela Berry su Facebook “Siamo a Civitanova, parcheggio di fronte al lungomare sud tra via Mazzini e via Del Grappa, quindi a due passi dal centro e dal mare. Venerdì pomeriggio torno a casa dal lavoro e trovo miracolosamente posto per l’auto in questo parcheggio.” E fin qui niente di strano. I problemi arrivano il giorno dopo quando la signora va a riprendere l’auto.” Sabato mattina torno a prendere l’auto per andare a lavorare e accompagnare mia figlia ad un impegno preso qualche giorno prima e trovo questa situazione la mia auto, la Citroen C3, bloccata da 6 AUTO. Immediatamente chiamo i vigili urbani.
La vigilessa, tra l’altro persona molto gentile e preparata arriva subito, ma, sorpresona, mi dice che non può aiutarmi. Le auto non possono essere spostate, può provare a chiedere agli stabilimenti nei paraggi per trovare i proprietari ma niente di più.
E questo perché il parcheggio si trova in un’area in cui non potrebbe esserci un parcheggio. La segnaletica quindi non è regolamentare e quindi non è possibile stabilire quale auto debba essere spostata, se non assumendosi lei la responsabilità personale di eventuali danni alle auto. E tutto questo mentre il tempo passava, c’erano 40 gradi, io avrei dovuto essere al lavoro da un pezzo e mia figlia aveva chiamato per disdire il suo impegno (tra l’altro importante). Allora provo con la Polizia stradale, che mi dice che non ha una volante a disposizione e di contattare la Polizia locale. Spiego di averlo già fatto e racconto quanto mi è stato riferito. L’agente allora mi risponde che allora non può fare niente ma di contattarli nel caso avessi problemi ( ma io avevo già un problema). Alla fine dopo più di un’ora di attesa arriva il proprietario di una delle auto che mi impedisce di uscire e posso finalmente andarmene. Conoscendomi, ho preferito non aprire bocca, perché si sa com’è, in questo Paese di merda se ti parte “un bastardo testa di cazzo” è un attimo che ti ritrovi dalla parte del torto.”
La signora si chiede se è normale che
“ci sia un parcheggio come questo a Civitanova in uno delle zone più trafficate durante l’estate? Un parcheggio non parcheggio,senza regole, dove non possono neanche intervenire le forze dell’ordine?”

2 Responses

  1. Silvia ha detto:

    *impossibile

  2. Silvia ha detto:

    Stessa cosa successa a me ma.non si sono neanche degnati di rispondermi così gentilmente….e.ancira peggio qualche mese prima avevo anche preso e pagato una multa per aver parcheggiato fuori dalla segnaletica ….in quel posto dove è praticamente possibile capire come parcheggiare ….tanta solidarietà alla signora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *