SPARTIZIONE DI POLTRONE ALL’AZIENDA TEATRI

Fine settimana impegnativo per il Sindaco Ciarapica che si è ritrovato alle prese con la nomina dei CdA di due importanti società partecipate del Comune.
Ciarapica finalmente, dopo più di due mesi dalle dimissioni del terzo presidente dei teatri (Francesco Centioni, Silvia Squadroni, Aldo Santori tutti provenienti da Vince Civitanova e dimessisi in rottura con il sindaco e con l’ex assessore Gabellieri) è riuscito a nominare il nuovo cda dell’Azienda Teatri, non prima di relegarla ad un ruolo marginale. Non poteva però fare a meno di nominare un nuovo consiglio di amministrazione e per meglio distribuire poltrone ha portato addirittura da 3 a 5 i membri. Più posti per tutti.
La regola questa volta e’ l’obbedienza al capo e non il merito, la capacità o le esperienze in campo culturale ma la fedeltà comprovata.
Sono stati nominati Francesca Peretti, appartenente alla lista Vince Civitanova nonché amica e parente della famiglia del Sindaco di cui non si conoscono impegni culturali ma almeno non si dimetterà. Per lei la poltrona sarà quella di Presidente dell’Azienda Teatri.
Confermata Michela Gattafoni come Vice Presidente e qui i Fratelli d’Italia hanno dovuto fare la voce grossa perché in una prima stesura del decreto era stata retrocessa a membro semplice per preferire il fido Eros Maravalli.
Ma il Sindaco non poteva permettersi ulteriormente di urtare le sensibilità dei Fratelli D’Italia (pochi giorni fa una loro delegazione si era recata dal Sindaco per chiedere la Presidenza dei Teatri).
Nominati consiglieri Eros Maravalli (ex Presidente del Mic nel periodo della giunta Mobili) di cui si ricorda l’attacco a Corvatta nelle assemblee ma non impegni culturali.
Poi Sergio Bucosse (fortemente voluto dalla Lega che ha chiesto tanto e ottenuto poco o nulla), marito della consigliera di maggioranza Fabiola Polverini e padre dell’unico studente ad aver ottenuto un tirocinio retribuito nel Comune di Civitanova Marche. Infine Marco Perticarini (sempre in quota Lega) e destinatario di un fantomatico incarico da parte del Comune per la creazione di una “app” per il settore commercio le cui tracce si sono perse. Per accontentare la Lega e’ bastato portare il consiglio di amministrazione da tre a cinque membri.
Direttore pro tempore dell’azienda fino al 30 giugno 2021 sarà ancora il dirigente settore finanze Dott. Andrea Castellani al quale evidentemente avanza il tempo per seguire i Teatri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *