PROSA E DANZA: LA STAGIONE 2021-22

“Quella che stiamo presentando oggi – ha segnalato Francesca Peretti, Presidente dell’Azienda dei Teatri di Civitanova – è la prima Stagione invernale che vede il nostro cda alla regia. C’è grande soddisfazione, quindi, e mi preme ringraziare il consiglio d’amministrazione, i dipendenti e i collaboratori dell’Azienda per il risultato che abbiamo ottenuto. Senza dimenticare l’indispensabile contributo dell’Amat, che come sempre traduce le nostre ambizioni. Andiamo a braccetto verso un unico obiettivo, portare cultura a Civitanova. Abbiamo pensato ad una Stagione dinamica e aperta a tutti i sentire, una stagione che pensiamo possa davvero rappresentare un momento di ripartenza del mondo dello spettacolo. Abbiamo trascorso un 2020 con platee e cinema per lo più chiusi e quest’estate siamo finalmente tornati ad assaporare il gusto del teatro e della danza. Ora, riaccendiamo con ancora più forza i riflettori su Civitanova. Lascio alla fine il più sentito ringraziamento, quello che va al Sindaco Fabrizio Ciarapica, che ha seguito passo dopo passo il crescere del nostro cartellone, dandoci sostegno e fiducia nel realizzare una Stagione che propone imperdibili occasioni culturali e di intrattenimento per i civitanovesi e per chiunque sceglierà diraggiungere la nostra bellissima Civitanova”.
Questo il commento del sindaco Fabrizio Ciarapica. “Civitanova si conferma anche per questa stagione di prosa e di danza città della cultura e dello spettacolo dal vivo di qualità. Teniamo molto ad essere punto di riferimento per tutto il pubblico e pure stavolta abbiamo voluto promuovere un programma di grande spessore. Dopo le due anteprime di Fiorello e di Massimo Ranieri, apriamo il sipario su una bella serie di appuntamenti, capaci di conquistare una vasta platea: la varietà dell’offerta proposta è da tempo nostra peculiarità e vanto.I miei ringraziamenti e quelli dell’Amministrazione vanno allora all’Azienda dei Teatri di Civitanova Marche, al Presidente e a tutto il Cda, alla Direttrice Paola Recchi, e all’Amat: la nostra collaborazione è come sempre proficua, nell’interesse dei civitanovesi e degli appassionati di danza e teatro di prosa che continuano a darci fiducia. Sappiamo, certamente, che il momento è ancora difficile e l’emergenza sanitaria è tutt’altro che passata. Noi proseguiremo ad organizzare spettacoli e fare cultura seguendo le norme e con la giusta attenzione. La sicurezza sarà massima, nel rispetto del nostro pubblico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *