PISTA CICLABILE CHIUSA. FIAB: DOVE STA L’AUTORIZZAZIONE DEL COMUNE?

L’associazione ciclistica Fiab Costa Macerata-Fermo torna sul caso della pista ciclabile chiusa dal Comune per consentire lo svolgimento del
Motor show. “Dopo tre settimane di chiusura – scrive l’associazione sulla sua pagina Facebook – finalmente è apparso un cartello in cui si informa che la pista ciclabile resta chiusa, nient’altro”.
La vicenda è quella della ciclovia interrotta a causa del Motorshow. Un’intera zona della città, quella dello stadio, è stata consegnata all’organizzazione della manifestazione motoristica che ha transennato praticamente tutto e chiuso la pista ciclabile per un tratto del lungomare sud e anche quello del Chienti. “Non c’è un riferimento ad un provvedimento amministrativo, un permesso, l’autorizzazione, una qualunque cosa che giustifichi l’interruzione di una ciclovia nazionale“ protesta l Fiab che fa sapere di aver fatto ricerche anche nella sezione trasparenza del Comune senza riuscire a trovare uno straccio di provvedimento. L’associazione è arrivata anche a chiedere informazioni in Comune “ma i giorni passano- sottolineano-la manifestazione è in corso ma nessun chiarimento è arrivato“. Nel frattempo nulla giustifica la chiusura del passaggio. Ennesima dimostrazione di un menage amministrativo che nel caso del Motorshow ha chiuso gli occhi davanti a diversi disagi subiti dai cittadini. Oltre alla chiusura della pista ciclabile anche il problema delle macchine degli spettatori del Motorshow parcheggiate ovunque, sui marciapiedi e sugli spazi verdi senza che i vigili urbani intervengano a multarle o a rimuoverle. Il tutto mentre viene spacciato il Motorshow come una manifestazione in cui si promuove anche la cultura del rispetto delle norme della strada. Alla faccia della coerenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *