MULTIDISCIPLINARIETÀ IN ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA. A CIVITANOVA IL PUNTO CON GLI ESPERTI

“Oncoematologia pediatrica: la multidisciplinarietà nella rete” è il tema di un importante convegno che si terrà a Civitanova Marche venerdì 24
giugno con inizio alle ore 08:50 presso l’hotel Cosmopolitan.
Un’occasione per presentare l’attività del Centro di Oncoematologia Pediatrica
di Ancona, centro di riferimento regionale per la patologia oncologica ed
ematologica del bambino.
“La sanità del presente e ancor più del futuro è basata oggi su un concetto
nuovo di valori”, ha detto il dottor Michele Caporossi Direttore Generale
Ospedali Riuniti di Ancona. “Il valore fondamentale – ha proseguito – è quanta
salute siamo riusciti a creare e le risorse vanno indirizzate per ottimizzare questo aspetto. Ancora di più se si tratta di patologie gravi e complesse per le quali c’è un incedere incalzante di soluzioni come nel caso delle patologie onco-ematologiche, specialmente quelle dei bambini per i quali noi, come Salesi, stiamo facendo il massimo sforzo al servizio di varie regioni che sono quelle del medio Adriatico. Questo convegno segna una importante tappa di sviluppo di
questo nostro asset assistenziale per accogliere i nostri piccoli pazienti. Vi è inoltre un importante sviluppo della ricerca applicata.”
“Con questo evento – ha detto la dottoressa Paola Coccia, Responsabile di
Struttura Semplice Dipartimentale Centro di Oncoematologia Pediatrica di Ancona – vogliamo presentare l’attività del Centro di Oncoematologia Pediatrica
per dare un volto agli specialisti con i quali i pediatri di tutto il territorio
regionale si confrontano anche quotidianamente e per presentare quelle che sono le patologie oncologiche e ematologiche che possono essere curate nel Centro di Ancona e come avviene la presa in carico del paziente. Si farà anche una panoramica a 360 gradi in cui si parlerà degli aspetti medici ma anche
delle implicazioni psicologiche di quello che significa seguire un bambino con una patologia oncologica o una patologia ematologica. È importante costruire una rete con i pediatri del territorio – ha proseguito la dottoressa Coccia – per agevolare anche il percorso diagnostico del bambino. Il Centro di Oncologia Pediatrica di Ancona è un centro di riferimento regionale ed è un centro AIEOP (Associazione italiana di ematologia e oncologia pediatrica) e l’obiettivo è appunto quello appunto di illustrare questa rete di collaborazioni nazionali e internazionali. Gli ospiti presenti sono proprio una testimonianza di queste collaborazioni.”

1 Response

  1. Maria mariani ha detto:

    Lavoro di estrema importanza, encomiabili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *