MARIA PIA UCCISA DUE VOLTE. I FAMILIARI DELLA BIGONI DELUSI DALLA SENTENZA DI CONDANNA A 18 ANNI PER PALESTINI

image

E’ stato condannato a 18 anni di reclusione Graziano Palestini, il civitanovese accusato di aver ucciso a coltellate, ben 24, l’ex moglie Maria Pia Bigoni. L’uomo è stato ritenuto responsabile diomicidio volontario premeditato, stalking e lesioni e per lui il Pm aveva chiesto l’ergastolo. In realtà gli sono stati fati quindici anni per il delitto e altri tre anni per i reati di stalking e lesioni verso la vittima. La sentenza in cui il giudice ha riconosciuto le attenuanti e non ha riconosciuto le aggravanti dei futili motivi e della premeditazione e’ stata mal accolta da alcuni famigliari della donna che addirittura hanno parlato di una doppia morte per Maria Pia. Contro il padre si sono costituiti parte civile nel processo due figli. Un capitolo che però sembra destinato a non chiudersi qui. La procura di Macerata infatti è pronta a fare ricorso in Cassazione, una volta lette le motivazioni della sentenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *