MACCHINE PARCHEGGIATE ANCHE DENTRO IL LIDO. SEMPRE PIÙ BRUTTURE NEL NATALE DI CIARAPICA

I giardini del Lido Cluana diventano un parcheggio, il villaggio di Natale finanziato dalla Giunta è annunciato con uno striscione di plastica rosso con la scritta ‘Street village’ (che può andar bene per qualsiasi periodo), mentre all’ingresso dei giardini della piazza giace un mega generatore che nessuno si è preoccupato di schermare in qualche modo. Quest’anno sembra che una mano dispettosa abbia voluto intervenire nel cuore della città per seminare brutture. Come non definire tali quelle che oggi tutti potevano ammirare in centro, e che d’altronde fanno il paio con lo scempio del Varco sul mare, anche esso ridotto oramai ad un parcheggio di auto e camion e su cui la giunta ha consentito l’allestimento di un campo giostre in cui nulla c’è di atmosfera natalizia. Adesso ci mancava lo street village (dieci casette di legno)allestito in fretta e furia, proposto da un privato e approvato dalla giunta che ha pagato pure un contributo di 6000 €, sullo schema del villaggio di Natale che tanto piacque qualche anno fa a Fratelli d’Italia, che ne sponsorizzo’ l’allestimento (piaceva tanto a Borroni). Eppure si viaggia verso l’enorme spesa di 180.000 € per questo Natale, perché tanto sta spendendo la giunta con il risultato di luminarie senza magia, di strade importanti rimaste al buio e sulle quali solo adesso si comincia ad intervenire mettendo qualche addobbi. Per parlare del disinteresse assoluto per i quartieri. Da Santa Maria Apparente hanno protestato per il buio che regna tra quelle strade tanto che gli abitanti se vogliono avere una parvenza di atmosfera natalizia devono trasferirsi nel vicino centro commerciale del Cuore Adriatico, dove hanno allestito luminarie che si fanno apprezzare. In centro invece giostre rumorose, auto parcheggiate sotto le palazzine liberty del lido e nello spiazzo del varco e anonimi Street village. E’ il Natale di Ciarapica e costa 180.000 euro!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *