INCIDENTE LUNGO LA A 14, IN TRE RICOVERATI A FERMO IN PROGNOSI RISERVATA

Tre dei quattro feriti nell’incidente in A14 in cui ieri sera, a Porto San Giorgio, ha perso la vita una ragazza di 20 anni, Debora Borgiani, di Ripatransone, sono ricoverati nell’ospedale di Fermo in prognosi riservata. Nel nosocomio si trovano il padre della ragazza, Euro Borgiani, 54 anni, la compagna, C. M., di 43, e il fratello e la sorellina di Debora, di 13 e sei anni. Viaggiavano su una Mercedes che si è scontrata con un’Alfa e poi con una Bmw.

Poco dopo l’uscita del casello di Porto San Giorgio, in direzione sud, la Mercedes ha avuto uno scontro frontale laterale con un’Alfa Romeo, ed è stata poi urtata da una Bmw. Debora, studentessa universitaria a Macerata, è morta sul colpo, mentre i soccorritori del 118 e dei vigili del fuoco estraevano dalle lamiere della berlina gli altri feriti. La famiglia tornava da un visita ad alcuni parenti a Jesi. Illesi i conducenti dell’Alfa, un trentaseienne di Ripatransone, e della Bmw, un uomo di 34 anni della provincia di Cuneo. Sulle cause dell’incidente sono ancora in corso le indagini della polizia stradale di Porto San Giorgio e si attendono anche i risultati degli alcoltest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *