IN VIA CIVITANOVA UN ALTRO RINNNOVO ABITATIVO

Sarà sicuramente un altro intervento previsto dal disegno di legge del maggio 2020, che prevede misure di incentivazione finalizzate a rendere efficienti e più sicure le abitazioni, usualmente definito Bonus 110, quello che  sta interessando una palazzina agli inizi di via Civitanova. Una abitazione che un po’ tutti nella nostra città conoscono, per il fatto che per tanti anni ha ospitato la famiglia dello scomparso Vittorio Angelini, notissimo in  città per essere stato non solo un dipendente del Cantiere Navale di Ancona, ma nei giorni liberi il venditore dell’Unità storico giornale del PCI, fondato da Gramsci. A lavori ultimati, la conosciutissima famiglia Angelini ritornerà nella sua abitazione.
La palazzina si trova in un punto nevralgico della circolazione stradale dal momento che interessa le vie Toscana, Romagna e Civitanova, ma il traffico viene disciplinato da operatori della stessa ditta costruttice del nuovo fabbricato. Un po’ di difficoltà per i pedoni che devono percorrere il lato opposto di via Civitanovese, in  un tratto stradale non munito di marciapiedi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *