HA AGGREDITO UN RAGAZZO SULL’AUTOBUS, SOSPESO DIPENDENTE DELLA CONTRAM

E’ stato sospeso in via cautelativa il dipendente della Contram, l’azienda di trasporti di Camerino, che avrebbe aggredito su un autobus uno studente straniero facendolo finire in ospedale. Il dipendente, spiega l’azienda, non è un controllore, ma un addetto alle vendite dei biglietti a terra, che stava rientrando a casa dopo aver finito, quattro ore prima, il suo turno di lavoro. Pertanto, viaggiava sul bus da semplice passeggero. “Il lavoratore – dice Massimo Luce, direttore di esercizio della Contram – deve essere ancora sentito, il procedimento di accertamento di come si sono svolti i fatti è in corso. Intanto, è stato sospeso cautelativamente.
L’azienda è interessata a fare piena luce sulla vicenda”. Nel merito, “è una cosa che ci lascia sorpresi – chiosa Luce -.
Siamo un’azienda trasparente, con un codice etico ampiamente divulgato ai nostri dipendenti, un codice che non è solo carta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *