FERMO PESCA FINO AL 21 SETTEMBRE. SUI BANCONI SI TROVERÀ PESCE DI ALLEVAMENTO O QUELLO PESCATO NELLO IONIO

pesce-frescoFermo pesca da oggi, lunedì 11 agosto fino al 21 settembre per il fermo biologico che porta al blocco delle attività della flotta da pesca italiana lungo tutto l’Adriatico da Trieste al capoluogo. Un provvedimento che ha l’obiettivo di garantire il ripopolamento dei pesci nel mare e salvare così le marinerie dal collasso, in un 2014 che ha fatto registrare un calo del 7 per cento dei consumi di pesce fresco in valore nel primo bimestre. In sostanza sui banconi delle pescherie e sulle tavole dei ristoranti arriverà soltanto pesce di allevamento o quello pescato nello Ionio o nel basso Adriatico. I più fortunati potranno imbattersi nei pesci pescati da piccole barche, le uniche per le quali il fermo non vale. “Con il fermo pesca aumenta anche il rischio di ritrovarsi nel piatto, soprattutto al ristorante, prodotto straniero o congelato se non si tratta di quello fresco Made in Italy proveniente dalle altre zone dove non è in atto il fermo pesca, dagli allevamenti nazionali o dalla seppur limitata produzione locale”, fanno sapere da Coldiretti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *