ESCE DALL’AUTO CON IN PUGNO UN MACETE E MINACCIA UN 30ENNE CON IL QUALE AVEVA AVUTO UN DIVERBIO PER MOTIVI DI VIABILITA’

Dopo un litigio per motivi di viabilità avuto con un 30enne, scende dall’auto brandendo un machete con una lama da 50 cm e una grossa chiave inglese e minaccia di morte il malcapitato, tentando di colpirlo con l’arma. E’ successo a Pergola, dove i carabinieri hanno arrestato per tentato omicidio, sequestro di persona, violenza privata, minaccia, resistenza a pubblico ufficiale e porto illegale di armi un 46enne pregiudicato di origini siciliane. Il 30enne, per sfuggire alla furia dell’altro, si è messo a correre per alcune centinaia di metri, inseguito dall’energumeno che continuava a minacciarlo di morte, fino a quando,
per salvarsi, è stato costretto a rifugiarsi in un’oreficeria. L’aggressore ha più volte tentato di forzare la porta a vetro blindata del negozio per entrare. A quel punto è stato chiesto l’intervento dei carabinieri, che hanno dovuto affrontare il pregiudicato, riuscendo a disarmarlo e ad immobilizzarlo. L’uomo é stato quindi arrestato e rinchiuso in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *