COLLABORAZIONE SCUOLA – MONDO DEL LAVORO, RISULTATI INCORAGGIANTI

Per gli Istituti professionali e tecnici il rapporto continuo con le aziende del territorio è decisivo. I programmi ministeriali, infatti, sono una grande cornice che deve essere riempita dalla creatività di dirigenti ed insegnanti, capaci di cogliere le tendenze del mercato e le esigenze sempre nuove delle imprese. E’ in questa direzione che da tempo si muove l’Istituto “Bonifazi” di Civitanova, articolato in tre corsi, oltre alla sede coordinata di Recanati: tecnico della grafica e comunicazione, istituto professionale turistico e della moda. Al Grafico, ad esempio, hanno raccolto e tradotto in progetto didattico una singolare richieste di un paio di aziende della zona: nell’epoca dei computer e del cad-cam, dell’informatizzazione totale, le ditte di grafica che lavorano ad alti livelli richiedono disegnatori a mano, che sappiano impugnare la matita e lascino da parte il mouse. I programmi ministeriali non prevedono questa disciplina, così il dirigente scolastico, dottoressa Antonietta Alesiani, e alcuni docenti della scuola, hanno messo in piedi un corso di disegno a mano libera, che si avvale di un esperto esterno, già studente della scuola, e di insegnanti dell’Istituto. Trenta ragazzi dei corsi di Moda e Grafica, una volta la settimana, finite le lezioni del mattino, si fermano nel pomeriggio per due ore e lavorano in un clima di collaborazione e di scambio. L’obiettivo è quello di fornire sempre maggiori possibilità espressive ma anche di attivare la capacità di leggere la realtà, per poi rappresentarla con la propria personale sensibilità. I frutti di una tale politica scolastica, che data ormai da diversi anni, si stanno già raccogliendo: nell’ultimo biennio, una ventina di studenti, appena diplomati, soprattutto grafici, hanno trovato un posto di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *