“ASPETTIAMO CHE IL PRONTO SOCCORSO CHIUDA?” LA RESPONSABILE DEL TRIBUNALE PER I DIRITTI DEL MALATO SCRIVE UNA LETTERA APERTA

pronto-soccorso“Sono costretta alla lettera aperta dopo aver più volte contattato telefonicamente il direttore dell’Area Vasta senza poter interloquire direttamente con lui a causa dei suoi numerosi impegni.”
Va giù dura la responsabile del Tribunale dei diritti del Malato di Civitanova Ilaria Ricciotti che poi aggiunge “le domande che vorrei porre sono tante ma mi limiterò a quelle che necessitano una immediata soluzione. Mi riferisco al Pronto Soccorso che scarseggia di personale, soprattutto medico, costretto a turni massacranti e a dover rinunciare a parte delle ferie. Fino a quando possono tenere? Se la colpa di tutto ciò è attribuibile alle risorse finanziarie, che non ci sono, dobbiamo forse pensare che il Pronto Soccorso sarà prima o poi chiuso?”. Per la Ricciotti “Non è accettabile una regione come le Marche che dal vista sanitario è virtuosa e all’avanguardia presenti squilibri e criticità (la responsabile si riferisce alla mancanza di condizionatori che soprattutto in questo periodo rendono la degenza “disumana”). Insomma questioni importanti in attesa di risposte adeguate da parte di chi ha il compito di gestire la sanità pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *