VOLLEY POTENTINO, COACH DI PINTO: “FINALMENTE ABBIAMO GIOCATO DA SQUADRA”

Due squadre affamate di vittoria alla stessa tavola, ma l’ultimo boccone è andato alla Sigma Aversa. Si può sintetizzare così l’esito del posticipo della terza giornata di Serie A2 UnipolSai per il Girone Bianco andato in scena ieri sera al PalaJacazzi tra il sestetto normanno di Pasquale Bosco e la GoldenPlast Potenza Picena di Adriano Di Pinto. La matricola campana ha vinto nella volata del quinto parziale. Un match infinito di quasi due ore e mezzo di gioco in cui i valori tecnici sono emersi a fasi alterne in cinque set dall’elevato tenore agonistico. La diagonale biancazzurra titolare, composta dal capitano Marco Visentin e dall’opposto Adrea Argenta, ha mostrato una crescita esponenziale sul piano dell’intesa mettendo costantemente in difficoltà la matricola, che però ha sfornato la miglior prestazione dall’inizio del torneo trovando nei propri tifosi uno stimolo decisivo.

Il tecnico biancazzurro Adriano Di Pinto ha celato a stento l’amarezza per aver mancato un altro sorpasso all’ultima curva, ma è soddisfatto della reazione avuta dai ragazzi:

“Abbiamo finalmente giocato da squadra prendendo 1 punto in trasferta contro un team che ha disputato una buona partita. Rimane il dispiacere per non aver saputo sfruttare tutte le occasioni, visto che anche questa volta ci siamo fatti male con le nostre mani. Alterniamo grandi giocate a parentesi di ingenuità, ma la rabbia agonistica ci dà la forza di reagire, così come l’ottimo rapporto con i dirigenti e un dialogo sempre aperto”.

Best scorer con 25 punti e il 54% in attacco, il giovane opposto Andrea Argenta parla con il piglio del veterano e lascia trapelare tutta la sua voglia di vincere: “Non sono due punti persi, ma uno guadagnato su un campo difficile anche se non siamo soddisfatti. Libraro e la sua squadra hanno giocato una gran partita, ma potevamo fare meglio e vincere. Ci sono momenti in cui tutto ci gira al massimo e altri in cui, pur continuando a lottare, si spegne la luce e andiamo avanti a tentoni. Quando la ricezione gira siamo pericolosi, ma per trovare le quadrature giuste ci vuole tempo e lo sapevamo. Siamo in crescita e io sono contento della mia gara. So bene quante e quali aspettative ci sono su di me, ma non mi sento sotto pressione. Semmai ho faticato a dormire dopo la partita perché volevo vincere e potevamo farlo. Sono contento che anche i miei compagni non si siano appagati dal punto incamerato. Passiamo le giornate in palestra per ottenere il massimo, indipendentemente dai rivali. Non vedo l’ora di affrontare Tuscania in casa”.

CLASSIFICA GIRONE BIANCO: Emma Villas Siena 9, BCC Castellana Grotte 9, Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 7, Kemas Lamipel Santa Croce 6, Aurispa Alessano 5, Sigma Aversa 3, GoldenPlast Potenza Picena 3, Sieco Service Ortona 2, Basi Grafiche Geosat Lagonegro 1, Club Italia Crai Roma 0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *