VIOLENTA AGGRESSIONE NEI PRESSI DELLA ROTATORIA DI DAN MARONE. VENTISETTENNE PORTATO IN OSPEDALE PRIVO DI SENSI

Auto carabinieri in notturna

È stato trasportato in ospedale dopo aver perso i sensi un ventisettenne tunisino senza fissa dimora aggredito venerdì nei pressi della rotatoria di San Marone. La vittima era stato minacciato con un coltello a serramanico e picchiato fino a quando non è stramazzato al suolo non dando più segni di vita. I carabinieri della Compagnia di Civitanova, guidati dal maggiore Enzo Marinelli, hanno identificato e denunciato gli autori.
Si tratta di un cinquantunenne di Loreto e un ventottenne domiciliato ad Ancona che si erano dati appuntamento con il tunisino per acquistare due telefoni cellulari.
I due italiani, però invece di acquistare lo hanno derubato di uno smartphone, del valore di 400 euro come pagamento non onorato da parte di un amico in comune. È così iniziata la lite e le botte. Quando i due hanno visto che il tunisino non si riprendeva lo hanno portato al pronto soccorso dell’ospedale di Civitanova Alta. I due uomini sono stati denunciati a piede libero per concorso in rapina e lesioni personali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *