VENERDÌ E SABATO A CIVITANOVA, LE CELEBRAZIONI DI SAN MARONE

san-marone1Si svolgerà venerdì 16 e sabato 17 agosto la prima edizione della Fiera di San Marone, iniziativa che accompagnerà le tradizionali celebrazioni religiose in onore del santo. Venerdì 16 alle 17 si terrà la messa alla chiesa di Cristo Re, cui seguirà la storica processione delle barche in mare con le reliquie del santo, con deposizione di una corona di fiori e la benedizione del mare, quindi ritorno del corteo verso San Marone. Sabato sera sarà la città alta ad ospitare la messa alla chiesa di San Paolo, cui seguirà la processione per le vie del centro storico.
Per quanto riguarda la fiera, organizzata dalla società Sibil Eventi in collaborazione con l’assessorato al commercio, dalle 9 alle 24 di venerdì e sabato, piazza San Domenico Savio ospiterà il mercato con decine di espositori, dall’artigianato all’abbigliamento all’oggettistica. In piazza San Marone sono previsti spettacoli musicali per le due serate e saranno allestiti gli stands gastronomici.
Per quanto riguarda la viabilità, previsto il divieto di sosta e transito in tutte le aree pubbliche interessate da spettacoli ed installazioni. Venerdì 16 e sabato 17, dalle 20 all’1, prevista la deviazione del traffico in ingresso ed uscita in via Santa Rita e via San Luigi Versiglia. Nel restante orario, il traffico defluirà in via Cecchetti.
“Non si tratta di una semplice iniziativa – commentano il sindaco Tommaso Claudio Corvatta e l’assessore al commercio Francesco Peroni – Vogliamo sia l’inizio di un percorso per restituire protagonismo a tutte le zone della città. Nelle assemblee pubbliche, una delle istanze più diffuse era proprio quella di organizzare manifestazioni aggregative nei quartieri. Abbiamo recepito quelle richieste e cercato di tradurle in un impegno concreto. Ovviamente non ci sono solo le iniziative, dei quartieri intendiamo occuparci in modo forte anche in termini di interventi di manutenzione ed opere pubbliche, sempre tenendo conto delle priorità che ci vengono segnalate dalla cittadinanza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *