VACCINAZIONI AL VIA TRA RITARDI E PROTESTE

Gli anziani erano pronti, i vaccini anti Covid no. Problemi organizzativi questa mattina al ‘V Day’ presso il centro civico di via Ginocchi a Civitanova, dove alle otto le dosi non erano ancora arrivate mentre si erano presentati, puntuali secondo gli appuntamenti prestabiliti, gli anziani che dovevano essere vaccinati nella fascia oraria 8-9. Ma, il carico con le dosi di vaccino che dal deposito delle farmacie comunali della zona industriale doveva raggiungere il centro civico nel quartiere Risorgimento è arrivato solo pochi minuti prima delle 9, un ritardo che ha condizionato la partenza del primo giorno e che ha creato proteste e anche un mini assembramento di anziani davanti all’ambulatorio attrezzato per iniettare i vaccini. Defaillance anche nella mancata messa disposizione di un adeguato numero di serie per accogliere gli ultra ottantenni costretti ad attendere più del dovuto il loro turno. Alle 8.55 l’arrivo del furgone con i vaccini, scortato dai carabinieri, e l’avvio delle operazioni che poi hanno preso il giusto ritmo. Sono 3.300 gli anziani iscritti al registro delle vaccinazioni antico Covid che verranno somministrate presso il centro civico di via Ginocchi. Questa mattina il primo a ricevere la dose della Pfizer Biontech è stato un 83enne di Porto Potenza, Ermanno Minischetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *