USAVANO LA 104 PER LE VACANZE O IMPEGNI ELETTORALI. ANCHE UN CONSIGLIERE REGIONALE FINISCE NEI GUAI

I finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Macerata hanno denunciato per truffa continuata aggravata ai danni dello Stato una dirigente scolastica e due docenti, di cui uno in aspettativa perché consigliere regionale, tutti in servizio in istituti scolastici della provincia. Dalle indagini, coordinate dal procuratore della Repubblica Giovanni Giorgio, è emerso che i tre avrebbero utilizzato i permessi e i congedi straordinari previsti dalla legge 104, chiesti per prestare assistenza ai genitori disabili per andare, in realtà, in vacanza o seguire impegni elettorali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *