UNA FESTOSA SERATA DI CANTI IN: “ASPETTANDO IL NATALE”

È stato un riuscitissimo avvenimento di canti natalizi quello di “Asperttando il Natale”, giunto alla XVI edizione, che ha avuto luogo nella chiesa di San Pietro, con il maestro Isabella Lupi, non solo nel ruolo di direttore del “Coro Polifonico Città di Civitanova Marche” , ma come animatrice della serata che ha visto la partecipazione del gruppo corale della nostra città ma anche del “Coro Crux Fidelis” di Francavilla d’Ete.
Ben 17 i canti natalizi proposti, di cui tre da parte de “Coro Jubilate” con la Lupi alla direzione e l’apporto notevole del maestro Carlo Mazzieri al pianoforte, e sette ciascuno del “Crux Fidelis”, organico misto, diretto da Annarosa Agostini, anche nel ruolo di pianista nel “Cantique de Jean Racine” di Gabriel. Faurè, e del “Crux Fidelis”, organico maschile, diretto da Rosario Luciani.
Un susseguirsi melodioso in italiano, latino e inglese dei più suggestivi brani natalizi a cominciare da “Venite fedeli” di Joel Raney, interpretato con la consueta dolcezza dal Coro Jubilate, all’emozionante “Pater Noster” di Nicolaj Kredow, proposto dall’organico maschile del notissimo gruppo corale di Francavilla d’Ete.
Oltre a sottolineare la vita e gli avvenimenti di storia più importanti delle due Corali e della chiesa dei S.S. Pietro e Marone, la sua bellezza antica e il significato delle immagini che contiene, la Lupi ha rivolto un doveroso ringraziamento all’Amministrazione Comunale, alla Parrocchia ospitante, alla Tipografia Civitanovese e alla ditta Cluana Bibite per la l collaborazione fornita nella riuscita dell’evento natalizio.
Molto apprezzato il saluto finale del parroco don Mario Colabianchi. Da parte sua il ringraziamento alle due Corali e ai numerosi intervenuti, che hanno ben volentieri sfidato la gelida temperatura della serata, per partecipare “ai momenti importanti che i canti proposti – ha detto – hanno suscitato, aiutando un po’ tutti a riflettere e apprezzare la bellezza della musica, in avvenimenti spirituali di così straordinaria bellezza, che riescono a rafforzare l’arte dell’ascolto”. In definitiva, come ha detto inoltre don Mario, è stato bello per una serata vivere in un’oasi di pace.
Nella foto (da sinistra): Carlo Mazzieri, Annarosa Agostini, il prof. Francesco Tomassoni fondatore del “Crux Fidelis”, Rosario Luciani e Isabella Lupi.
Nelle foto sottostanti: Coro Polifonico Jubilate, Coro Crux Fidelis e il parroco don Mario Colabianchi.
001
003
007

1 Response

  1. Pietro ha detto:

    Sono molto contento che sei tornata a fare il maestro, che
    a partecipato il coro di Francavilla d’ete, io sono nativo dal fantastico paesino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *