UN PROGETTO PIONIERISTICO ON LINE PER UN CONFRONTO TRA IL MASCHILE E IL FEMMINILE

È stata avviata il 9 novembre l’iniziativa “Educare all’amore”, il progetto a cura di AMaMB, in collaborazione con il Centro per la Famiglia gestito dall’ASP Paolo Ricci. L’incontro on-line è iniziato con l’intervento dell’Assessore alla Famiglia Barbara Capponi che ha tenuto a sottolineare l’importanza della mission dell’Associazione Marchigiana Metodo Billings ed anche ad incoraggiare partecipanti e relatori alla modalità on-line, inevitabilmente necessaria nel rispetto delle norme anti-Covid, ma al tempo stesso preziosa per poter raggiungere un pubblico più ampio.
“Grande soddisfazione per questo progetto pionieristico per la nostra amministrazione – riferisce l’assessore Capponi. Parlare di fertilità e sessualità responsabile significa dare strumenti per una coesione della coppia che intraprende un vero percorso condiviso o per un franco dialogo con le nuove generazioni su argomenti che, se non trattati, possono portare a pratiche estremamente pericolose. Grazie a tutti per il lavoro di squadra che lo ha reso possibile”.
Negli ultimi mesi l’Amministrazione Comunale ha infatti promosso diverse iniziative on-line riscontrando una partecipazione inaspettata, proprio grazie alle potenzialità della rete. Un inizio quindi all’insegna della resilienza per i partecipanti all’incontro, guidate dalle due operatrici di biofertilità la dott.ssa Valeria Frezzotti e la Dott.ssa Patrizia Sciapichetti, in questo viaggio alla scoperta della sessualità e del bene prezioso della fertilità. Le partecipanti, di ogni età e di tutta la provincia, dopo essersi presentate al gruppo, hanno ascoltato gli interventi supportati dalle slide e sono intervenute con commenti e domande in un momento di confronto dialogico. L’appuntamento è ora per lunedì 16 novembre alle 21 sul tema del riconoscimento della fertilità partendo dalla conoscenza della fisiologia maschile e femminile con la possibilità, per chi ancora non avesse avuto modo di farlo, di iscriversi contattando la segreteria del Centro per la Famiglia allo 0733/78361.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *