TRUFFE: FALSE VENDITE SU EBAY, IN MANETTE 23/ENNE FERMATO A GENNAIO DOPO LITE CON INVESTIMENTO

E’ sospettato di aver messo a segno almeno 16 truffe via internet Gabrielle Repupilli, lo jesino di 23 anni che il 19 gennaio scorso era finito in carcere per aver investito un giovane marocchino dopo un litigio fuori da una discoteca. Repupilli avrebbe raggirato persone di tutta Italia, vendendo su eBay telefoni cellulari e altri oggetti poi mai consegnati. Un’accusa che ieri gli è valsa un secondo arresto (ai domiciliari), eseguito dai carabinieri. Le indagini sono partite dopo la denuncia presentata all’inizio di febbraio da un ragazzo di Jesi, che aveva comprato un  telefonino pagandolo con una carta prepagata.  Ad attirare i clienti nella rete del ventitreenne i prezzi molto bassi degli oggetti. Dopo l’investimento di due mesi fa, Repupilli era scappato, per consegnarsi spontaneamente nella caserma dei Cc. Attualmente era sottoposto all’obbligo di firma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *