STANGATA ACQUA, VENERDÌ 22 MARZO A CIVITANOVA INCONTRO PUBBLICO

Nuova tariffa dell’acqua e aumenti in bolletta, venerdì prossimo assemblea pubblica in sala consiliare, organizzata dai consiglieri di minoranza. L’iniziativa è aperta al pubblico e sono state invitate anche le associazioni dei consumatori. Un incontro attraverso cui acquisire e fornire tutte le informazioni che l’amministrazione Ciarapica non ha dato ai cittadini e per valutare un percorso legale qualora ci fossero gli estremi per un’azione collettiva contro gli aumenti retroattivi che per Civitanova comportano una stangata di 1.440.000 euro nel biennio 2018/2019, la gran parte a carico di nuclei familiari fino a tre componenti. Di tutta questa vicenda né l’amministrazione comunale né l’Atac hanno ancora fornito spiegazioni esaustive agli utenti, tra l’altro informati poco, se non addirittura affatto, della possibilità che avevano – soltanto i nuclei da quattro componenti in su – di abbattere i rincari comunicando la composizione familiare attraverso una autocertificazione. Una sequela di errori che si sono scaricati sui civitanovesi oggi chiamati a pagare la scelta dell’Ato, decisa anche dal sindaco Ciarapica nella riunione dei Sindaci di introdurre una tariffa idrica unica che non era obbligatoria per legge che ha significato un salasso. Il costo dell’acqua è aumentato, la tariffa del 2019 sarà superiore anche a quella del 2018 e per il 2020 ancora non è stato spiegato come si articoleranno i costi. Davanti a questa totale disinformazione le forze consiliari all’opposizione organizzano un incontro pubblico attraverso il quale verrà data ampia spiegazione di quando e come è maturato l’aumento e di cosa è possibile fare per difendersi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *