“SONO OTTIMISTA E CONVINTO CHE OTTERREMO OTTIMI RISULTATI”. IL DOTTOR MORENO CECCONI SI PRESENTA ALLA CITTÀ

E’ il dottor Moreno Cecconi il nuovo primario di cardiologia all’ospedale di Civitanova. Questo pomeriggio la presentazione del professionista in sala giunta, accompagnato dal direttore di area vasta 3 Alessandro Maccioni e dal direttore del nosocomio civitanovese Massimo Palazzo. Ad accogliere il nuovo primario il sindaco Tommaso Claudio Corvatta, il vice Giulio Silenzi, gli assessori Yuri Rosati, Gustavo Postacchini e Marco Poeta e il presidente del Consiglio comunale Daniele Angelini. Presente anche il consigliere regionale Francesco Micucci.
“E’ una figura di altissima qualità, un profilo ideale per guidare il reparto civitanovese – le parole del primo cittadino civitanovese – Conosco il dottor Cecconi da molti anni e ne ho potuto apprezzare l’indiscutibile levatura. Una scelta che rimarca l’importanza dell’ospedale Civitanova e sottolinea come non vi sia assolutamente l’intenzione da parte dei vertici Asur di sminuire un punto di riferimento importante per la sanità della nostra area vasta”.
“Il dottor Cecconi si integra perfettamente in un piano di riorganizzazione dell’area vasta 3 che conta tre cardiologie, Camerino, Macerata e Civitanova, che debbono essere tutte qualificate e fornire, oltre ad un’attività di base sostanzialmente uguale per tutte le strutture, servizi avanzati diversificati”.
“La nomina dei primari non deve competere alla politica, il rispetto degli impegni nell’erogazione dei servizi invece sì – la riflessione del consigliere Micucci – L’ospedale di Civitanova non interessa solo i civitanovesi ma tutto il territorio, che vede mantenuti i servizi in una struttura di riferimento e sceglie una figura di indiscusso valore per la guida di un reparto fondamentale come la cardiologia”. A fornire un po’ di numeri sull’attività del nosocomio civitanovese il dottor Palazzo: “La nostra cardiologia tratta annualmente circa 800 casi ed eroga oltre 4000 prestazioni ambulatoriali. Tra gli obiettivi futuri c’è l’impegno a fornire una diagnostica non solo per adulti, ma anche pediatrica e neonatale. Entro gennaio 2017 contiamo di partire con il Dea, dipartimento di emergenza e accettazione. Dovremo liberare una parte dell’attuale pronto soccorso, dove andremo ad ospitare una seconda Tac che arriverà presumibilmente prima della prossima estate”.
“Speriamo che possa andare in porto nei tempi annunciati un traguardo ambizioso ed atteso che ribadisce la vocazione del nostro ospedale come punto di riferimento per l’emergenza – commenta il vicesindaco Giulio Silenzi – Al dottor Cecconi e alla sua equipe auguro di riuscire a riorganizzare al meglio il reparto, affinché, come avvenuto con la chirurgia, sia un elemento qualificante della sanità territoriale”.
Infine, la parola al nuovo primario. “Sono ottimista e convinto che otterremo ottimi risultati ed offriremo un bel servizio alla comunità. Mi piace l’idea che si sta attuando a Civitanova tesa ad una sempre maggiore integrazione tra i diversi servizi e reparti. Fornirò la massima disponibilità e collaborazione al nuovo dipartimento di emergenza prossimo a partire. Per quanto riguarda la cardiologia, non dobbiamo dimenticare che parliamo di un settore che rimane di gran lunga la prima causa di mortalità. Darò il massimo impegno, in particolare nella diagnostica cardiovascolare in cui sono specializzato. Oggi le battaglie si vincono con la prevenzione, che sarà parte integrante della mia missione come primario”.
image

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *