SILENZI, “LE VERE CIFRE DEL NATALE E DELLA PISTA DI GHIACCIO”

“Il centrodestra sceglie ancora una volta la faziosità politica e le ragioni del partito per fare opposizione e non gli interessi della città. Superficiali e gufatori”. Replica così agli attacchi dei consiglieri di minoranza, l’assessore alla Cultura, Turismo e Bilancio Giulio Silenzi che bolla di miopia gli avversari politici. “Tutti hanno riconosciuto – spiega Silenzi – che nel periodo natalizio c’è stato un boom di presenze in centro, lo dimostrano anche le tante foto scattate nelle giornate di festa. A riconoscere che abbiamo organizzato un Natale straordinario è stato anche il presidente dell’associazione commercianti del centro Antonio Malaccari che ha avuto parole di apprezzamento per l’ottima riuscita degli eventi. Ci dicevano che con l’apertura del Cuore Adriatico il centro si sarebbe svuotato, e abbiamo dimostrato il contrario nei weekend delle manifestazioni. Questi sono i fatti e il centrodestra non può stravolgerli prendendo a pretesto costi non veritieri.” E Silenzi inizia la rettifica delle cifre a partire dalla pista di pattinaggio sul ghiaccio “costata a conti fatti al Comune 2 mila euro, poiché la spesa dell’impianto è stata coperta da un ricavato di 18 mila euro con la vendita di oltre 3000 biglietti e al netto di quanto trattenuto per le spese dalla Croce Verde. Infatti l’incasso è stato di ben 28mila euro, un vero successo. Per quanto riguarda la corrente elettrica elettrica verra’ pagata tenendo presente il consumo reale come sempre avvenuto in tutti gli anni. L’Iva la recupereremo, ma intanto la gestione affidata ai militi – iniziativa che rivendichiamo con orgoglio- ha permesso a diverse persone del posto di impegnarsi vedendo riconosciuto il proprio impegno ed evitando gestioni fuori città come invece avveniva in passato. La Croce Verde avrà inoltre 2000 euro puliti (presi dall’indennità del Sindaco e del Vice) per l’attività svolta, così come ci eravamo impegnati.
Chiedo però a Morresi e Cirapica se ritengano ancora che la pista sia di “rilevante interesse pubblico” come hanno scritto nelle loro delibere quando stavano in giunta o se l’interesse e’ svanito ora che stanno all’opposizione? Quanto all’evento natalizio “sotto l’albero” di cui parlano, innanzitutto c’è da precisare che si tratta di sei giornate (tre sabati e tre domeniche sempre con il pieno di presenze, che hanno coinvolto due Istituti comprensivi, quattro scuole di danza, e che in media sono costati 750 euro a spettacolo, una cifra sotto la quale è impossibile organizzarne qualcuno. Sulla Befana, e fine anno, hanno fatto i conti senza considerare gli sponsor, Cuore Adriatico e Gironacci, che coprono le spese per 5 mila euro. Per la Befana abbiamo speso di meno dell’anno prima anche se in piazza cerano 3000 persone. Anche qui si tralascia di dire la riuscita con tante famiglie che dalla piazza hanno assistito allo spettacolo, con una formula nuova e più accattivante. Il Capodanno ci è costato 15 mila euro, organizzato per tante famiglie che non possono andare a fare cenoni o viaggi esotici o settimane bianche, momenti di divertimento sano e di coinvolgimento della città. Per le luminarie il costo di 19 mila euro e’ relativo all’allestimento, al montaggio, ma parliamo di tutto il Comune, cioè i giardini, la piazza, la facciata di Palazzo Sforza e di Civitanova Alta.
Non mi aspetto dall’opposizione un plauso per il successo degli eventi, anche perché loro (Morresi e Ciarapica) con la stessa cifra sono riusciti ad organizzare in una serata due ore di boxe (51.000euro), ma li invito fin da ora a far capire ai cittadini se queste critiche saranno riproposte per avere una città buia e non attraente. Noi vogliamo una città viva e innovativa pur nel rigore della spesa, ma sempre attraente come e’ stata a Natale con l’apprezzamento di tutti tranne dei “gufi” del centrodestra.”

Da “IL RESTO DEL CARLINO” del 30 gennaio 2015
image

2 Responses

  1. lidia iezzi ha detto:

    anche questa volta l’abitudine di dire BUGIE non si smentisce. Io capisco la rabbia di non poter più spendere ( non si sa come) 80,00€ per due ore di box in piazza….
    ma questa è vera e propria disinformazione…
    Le iniziative Natalizie di quest’anno sono state organizzate con il massimo risparmio, GRAZIE ALL’AIUTO DI TUTTE QUELLE PERSONE CHE ALLA CITTA’ CI TENGONO DAVVERO, CON LA PARTECIPAZIONE GRATUITA DELLE SCUOLE E DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE, GRAZIE ALL’IMPEGNO DI CHI LE COSE LE FA’ PER PASSIONE E SENSO CIVICO ( SENZA COMPENSI)…
    a dimostrazione che non non serve lo sperpero di soldi pubblici per creare spirito natalizio . Ci sono state iniziative belle e coinvolgenti che hanno creato movimento continuo di gente in città.
    Ma questo ad alcuni ( i soliti ) evidentemente non fa piacere. Loro preferirebbero una città morta pur di poter gettare fango. sull’amministrazione…IO PENSO SOLO A COME HANNO SPERPERATO NEGLI ANNI PASSATI QUANDO NON C’ERA L’AUSTERITA’ DI OGGI…

  2. giovanni ha detto:

    E’ stato un natale pieno di gente e la pista e’ stata entusiasmante. Grazie alla Croce Verde

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *