SI INFILTRA NEL SISTEMA INFORMATICO DELLA SOCIETA’ E DIROTTA ORDINI A FAVORE DI CONCORRENTI. EX DIPENDENTE DENUNCIATO

La Polizia postale di Ancona ha denunciato un ex dipendente di una grossa azienda calzaturiera delle Marche che era riuscito a infiltrarsi nel sistema informatico della società dirottando diversi ordini di calzature a favore di concorrenti esteri. Gli investigatori hanno esaminato tutti i file di log relativi al sistema informatico dell’azienda comparando i dati forniti da Google e da Wind Infostrada e scoperto la piattaforma dell’hacker.
L’analisi, resa particolarmente complicata dall’elevatissimo flusso di dati, ha convinto i poliziotti che gli attacchi informatici partissero da una piattaforma Mac con sistema operativo OSX 10.8.5 e da un unico indirizzo Ip, risultato poi associato al numero telefonico di un cinquantenne residente nelle Marche. Nel corso della perquisizione sono emersi altri elementi di responsabilità a carico dell’indagato, che è appunto un ex addetto dell’azienda. L’uomo è stato denunciato per il reato di accesso abusivo ad un sistema informatico. Dall’inizio dell’anno sono 300 i casi di accessi informatici illegali scoperti dalla Polposta ai danni di aziende e professionisti nelle Marche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *