ESERCIZI DI…INCIVILTÀ

lavoro-al-computerE’ intollerabile la campagna aggressiva che nella rete è stata scatenata contro Antonella Sglavo. Il contenuto di alcuni post, la scelta di pubblicare e veicolare via Facebook (Speakers’Corner) e non solo, volantini con il volto dell’ex assessore e l’invito ai commercianti ad esporli per vietarne l’accesso nel proprio esercizio è al limite dell’istigazione alla violenza nei confronti di una persona. Tutti i responsabili di questa squallida operazione se ne dovranno assumere la responsabilità vergognandosi di simili gesti che ricordano le leggi razziali. Alle gravi frasi della Sglavo, per le quali ha chiesto scusa e si è dimessa, si è risposto con parole che sono il segno e il simbolo del degrado e dell’inciviltà. Sempre più vi sono spazi diventati quotidiano coacervo di insulti e denigrazione, anche personale, contenitorl di interventi beceri che lasciano sconcertati. In questo caso anche perché mettono a rischio la sicurezza di un individuo. In una piazza, reale o virtuale, ognuno e non solo la Sglavo, deve rispondere di quello che dice.

Giuseppe Cristini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *