SCAMBIANO UN INFARTO PER BRONCHITE, DUE MEDICI DENUNCIATI PER LA MORTE DI MARINO MERCANTI

Se la guardia medica e il medico di famiglia lo avessero curato correttamente quando comparvero i primi sintomi, Marino Mercanti avrebbe avuto il 90% di possibilità di salvarsi. E’ quanto ha stabilito una perizia del dottor Tombesi contenuta nella denuncia che la famiglia di Mercanti, ha presentato tramite gli avvocati Simone Baldassarri e Sante Monti, contro due medici, della guardia medica e il medico di famiglia che gli avevano diagnosticato una bronchite e non un edema causato da un infarto.
Mercanti si è spento all’età di 56 anni. Noto personaggio del mondo della pesca e dello sport era conosciutissimo in quanto era fra i soci armatori del motopeschereccio “Clemenza” a bordo del quale ha trascorso decenni di attività.
Molto presente anche nel mondo sportivo sia in veste di ex calciatore della mitica formazione dei pescatori degli anni passati, sia perchè era il papà del calciatore Emiliano, classe ’90 che nel campionato 2008-09 e 2009/10 aveva giocato nella Civitanovese il primo anno in Eccellenza e il secondo anno in serie D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *