RITARDO NEI BUONI SPESA. A CIVITANOVA ANCORA IN FILA PER RITIRARLI

REPERTORIO

A Civitanova ancora in fila per ricevere il buono spesa. Venti giorni dopo la chiusura del termine per presentare la domanda e accedere al fondo alimentare stanziato dal Governo e distribuiti dai Comuni, l’amministrazione Ciarapica non è ancora riuscita a raggiungere tutti civitanovesi che hanno inoltrato la richiesta. Ancora molte le famiglie sono rimaste senza il bonus statale e su cui il Comune di Civitanova non ha aggiunto risorse proprie, come hanno fatto invece altre amministrazioni. Anzi, la lentezza burocratica palesata dagli uffici comunali a Civitanova ha fatto sì che i servizi sociali non siano riusciti a distribuire nemmeno i voucher alimentari ordinari destinate alle famiglie numerose e bisognose pre emergenza covid, che aspettavano di introitare il sostegno entro marzo e che una settimana fa non avevano ancora ricevuto nulla. È andata letteralmente in tilt la macchina degli aiuti comunali e se non fosse stato il Fondo alimentare dello Stato e la solidarietà dei privati e il supporto delle associazioni, il Comune di Civitanova non sarebbe stato in grado di stanziare un solo euro a favore delle famiglie, essendosi trovato in piena emergenza senza bilancio ed essendo ancora oggi stato incapace di deliberare spese per gli aiuti economici e sanitari alla popolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *