RIFIUTA DI FARE LA CARITÀ E VIENE MASSACRATO DI BOTTE. È ACCADUTO IN PIENO CENTRO A CIVITANOVA

pronto-soccorso

Rifiuta di fare la carità e viene aggredito con botte, calci alla testa e pugni. È accaduto nei pressi della stazione ferroviaria di Civitanova.
Una violenza inaudita che ha causato ad un 55enne civitanovese un trauma cranico.
Il tutto è avvenuto in pieno pomeriggio e in centro, di fronte alla libreria Ubik, all’angolo con corso Umberto I tra la paura di quanti hanno assistito alla scena. Per separare i due sono arrivati un ragazzo che si trovava alla pasticceria La Romana e il titolare della tabaccheria del Corso, poi la Polfer e il 118 che ha portato il civitanovese all’ospedale per accertamenti.
L’aggressore, un albanese, è stato portato in commissariato per essere identificato e interrogato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *