PORTO DUBAI. LA EUROBUILDING RICORRE AL TAR

Porto Dubai, non è finita. È stato notificato a Palazzo Sforza il ricorso al Tar della Eurobuilding contro il Comune. La società di Antonelli contesta tutta la procedura adottata per dire no al suo progetto, e in particolare la delibera con cui è stato respinto dal consiglio comunale. L’Eurobuilding non quantifica i danni che è pronta chiedere alla città ma fa capire che seguirà questa strada. È la conseguenza della politica del sindaco Ciarapica, che per mesi ha sponsorizzato il porto Dubai al fianco, per poi fare marcia indietro davanti alla protesta popolare. Era scontato che la società di Antonelli reagisse. Il progetto, che piaceva molto a Ciarapica, prevede la privatizzazione per 99 anni di tutta l’area portuale e dello specchio acque o antistante a vantaggio della Eurobuilding che in quella zona intende realizzare prevalentemente palazzi e alberghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *