PENSIONATO CIVITANOVESE, ACCUSATO DI STALKING A UNA 14ENNE

tribunale-macerata-2

Una ragazzina di 14 anni scende dall’autobus nella zona di Cristo Re, di rientro dalla scuola, e si avvia a piedi verso casa. Alla fermata viene avvicinata da un auto con alla guida un uomo che la invita a salire per offrirle un passaggio, lei lo rifiuta. La modalità si ripete per altre due volte, si fa insistente e la ragazzina spaventata decide di raccontare tutto alla madre. La donna informa le forze dell’ordine che avviano una loro indagine e identificano l’uomo, un pensionato civitanovese di 71 anni, all’epoca dei fatti.

Il fascicolo di indagine è arrivato al pubblico ministero Rosanna Buccini che ha contestato all’uomo il reato di stalking. Ieri si svolta al Tribunale di Macerata l’udienza preliminare davanti al giudice Claudio Bonifazi che ha accolto la richiesta del Pm e ha disposto il rinvio a giudizio del pensionato.

L’uomo, difeso da Maria Gioia Squadroni, ha negato ogni addebito, dicendo di non conoscere la giovane e tanto meno di averle mai rivolto la parola o averle offerto un passaggio in auto, anche se conferma di passare frequentemente in quel tratto di strada. La legale Squadroni ha scelto di affrontare il dibattimento avvalendosi di testimoni e prove utili a discolpa del suo cliente. Il processo prenderà il via a maggio del prossimo anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *