OPERATA LA DONNA ACCOLTELLATA IN CENTRO DAL SUO EX

img_7050

È stata sottoposta ad intervento chirurgico ed e’ da poco uscita dalla sala operatoria dell’ospedale di Civitanova la trentenne rumena aggredita e accoltellata questo pomeriggio in centro da un suo ex. La donna è stata raggiunta da due coltellate, alla schiena e all’addome ed è in seguito a quest’ultima che è stata sottoposta a un intervento chirurgico urgente. Non corre pericolo di vita ma resta riservata la prognosi. Il suo aggressore, un macedone di 34 anni, irregolare in Italia e con precedenti penali voleva ucciderla. L’aggressione si è svolta in due momenti: prima nel sottopasso di via Indipendenza, dove l’uomo ha lanciato contro la giovane dell’acido muriatico, raggiungendola anche al volto, ad un occhio, ma non c’e’ il rischio che perda la vista. Quando la donna è scappata, per andare a rifugiarsi nel vicino ristorante Tonno e Salmone, lui l’ha seguita, raggiunta in bagno e accoltellata. Eroico l’intervento del titolare del locale, Riccardo Scoponi, che ha bloccato il macedone e lo ha disarmato rendendolo innocuo fino all’arrivo della polizia. Al momento lo straniero e’ in stato di arresto per tentato omicidio. I due, secondo quanto riferisce la polizia, hanno avuto una relazione. Lei lavora in un locale notturno di Civitanova ed e’ in quell’ambiente che si sarebbero conosciuti. L’uomo non ha accettato la fine della storia e ha reagito con la cruenta aggressione avvenuta alle 18.30 di questo pomeriggio, nel pieno centro di Civitanova.

1 Response

  1. giovanna scrive:

    quando si lavora in certi ambienti una parte di rischio va considerata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *