OMICIDIO BALLERINA, NOMINATO IL PERITO D’UFFICIO PER VALENTINO CARELLI

La Corte d’assise di Macerata ha nominato il perito d’ufficio che dovrà valutare la capacità di intendere e di volere di Valentino Carelli, il 23enne che viene giudicato con rito ordinario (gli altri tre imputati sono già stati condannati in abbreviato a 30 anni di reclusione ciascuno) per l’omicidio della ballerina rumena Andreea Christina Marin, avvenuto nel gennaio del 2012 lungo la spiaggia di Porto Potenza Picena. L’incaricato dovrà accertare se all’epoca dei fatti Carelli fosse capace di intendere e di volere, o se la sua capacità fosse grandemente diminuita per vizio parziale o totale di mente. Il perito dovrà anche stabilire se il giovane sia capace di partecipare consapevolmente al processo, e se, in caso di accertata incapacità psichica, sia da considerare una persona socialmente pericolosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *