NOVITA’ RACCOLTA RIFIUTI, DAL 3 GIUGNO ARRIVANO I SACCHETTI BLU E GIALLI CON MICROCHIP PER LA ZONA CENTRO

img_2481Dal 3 giugno scatta l’obbligo di utilizzare nuovi sacchetti blu e gialli con microchip nella zona centro di Civitanova. Il progetto per il miglioramento della raccolta differenziata dei rifiuti coinvolgerà 5220 utenze (dalla foce del Chienti al fosso Caronte-zona ad est della ferrovia) che dovranno utilizzare sacchetti gialli (Rsu) e blu (multimateriale) dotati di microchip di riconoscimento. L’iniziativa è stata presentata oggi alla stampa, dopo un primo incontro con i residenti svoltosi nei giorni scorsi, dal sindaco Tommaso Claudio Corvatta e vice Giulio Silenzi, alla presenza del direttore Cosmari Giuseppe Giampaoli, e sarà presentata di nuovo venerdì 24 al teatro Cecchetti (ore 21).
Nei prossimi giorni i residenti riceveranno a casa una lettera informativa e una card che dovrà essere utilizzata per ritirare gratuitamente i sacchetti nei giorni 23, 24, 25 e la mattina del 26 maggio presso lo sportello unico del Comune (piazza XX Settembre), in piazzale Zavatti e sul lungomare nord (tra stabilimenti balneari Veneziano e Attilio). Altra novità riguarda il conferimento dei pannolini e pannoloni (bambini e anziani) che dovranno essere messi fuori dalla porta della propria abitazione utilizzando un sacchetto di colore rosso e non più nei cassonetti ogni lunedì, mercoledì, giovedì e sabato. Inoltre saranno sostituiti tutti i cassonetti verdi del vetro con quelli dotati di oblò di gomma che non consentono l’inserimento di altre tipologie di rifiuto.
Per quanto riguarda gli stabilimenti balneari, saranno create isole ecologiche riparate per ciascun operatore, mentre sui marciapiedi, come già avviene in spiaggia, saranno installati cassonetti per la differenziata.
Si partirà a breve anche con la firma del protocollo per la raccolta dei rifiuti in zona porto realizzato in collaborazione con l’Ufficio circondariale marittimo e le cooperative ittiche.
“Con questo nuovo sistema Civitanova si pone all’avanguardia a livello nazionale -ha detto Corvatta- con l’obiettivo di ridurre al minimo gli sprechi dovuti all’indifferenziato. Purtroppo sono molti i casi di conferimenti sbagliati e abbandoni di rifiuti che danneggiano l’immagine della città e dobbiamo fare in modo di correggere queste abitudini incivili. Invito tutti, quindi, a sperimentare al meglio questo pezzetto di futuro, una pratica positiva per l’ambiente e per il decoro urbano.”
Saranno effettuati controlli tramite telecamere mobili e personale della Polizia municipale.
“Questo progetto nasce per migliorare un servizio -ha spiegato Silenzi- e non ha nessun intento punitivo. Lavoriamo in un’ottica di collaborazione con i cittadini che saranno informati e contattati, in caso di problemi iniziali, per poter arrivare a regime e incrementare la percentuale della differenziata. L’intento è quello di migliorare qualitativamente e quantitativamente la raccota differenziata, evitando gli sprechi e favorendo per quanto possibile il contenimento della spesa. Il passo successivo, che dovrà essere stabilito dal Consiglio comunale, sarà quello di premiare le famiglie più virtuose, abbassando la Tares”.

Numero verde 800 640 323

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *