NESSUNA PREMEDITAZIONE. CONFERMATI I 18 ANNI DI RECLUSIONE A PALESTINI CHE A CIVITANOVA UCCISE LA EX MOGLIE

Nessuna premeditazione. La Cassazione ha confermato la condanna per omicidio volontario a carico Graziano Palestini, il 78enne di Civitanova che nel settembre del 2013 uccise a coltellate (la donna fu colpita 37 volte) la ex moglie Maria Pia Bigoni di 66 anni.
Confermata dunque la condanna a 18 anni di reclusione, 15 anni per l’accusa di omicidio volontario, e tre anni per lesioni e minacce (fatti avvenuti prima dell’omicidio).
A far propendere per una pena più lieve le condizioni fisiche e psicologiche dell’uomo. Nella motivazione della sentenza, il giudice Potetti infatti aveva scritto: «Dopo la malattia aveva perso il lavoro e poi la famiglia il suo dramma umano non può essere trascurato, senza nulla togliere alla gravità della sua condotta».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *