NELL’AUDITORIUM DI SAN PAOLO: IL GENOCIDIO ARMENO

Dopo l’intervento del Papa dei giorni scorsi e la reazione scomposta dei Turchi, è sicuramente appropriato approfondire l’aspetto del Genocidio Armeno ed è giusto rilevare che l’iniziativa è stata presa dal Centro Studi Civitanovesi , l’Archeoclub del luogo, dalla parrocchia di San Paolo Apostolo della Città Alta e dalla Comunità Armena di Roma. Da questo impegno si è giunti ad organizzare una conferenza che avrà luogo domani, mercoledì 22 aprile, alle ore 21,30 dell’Auditoriun “San Paolo” di Civitanova Marche Alta, dal titolo “Attualità del Genocidio Armeno: 100 anni di memoria (1915-2015)” che sarà tenuta da Robert Attaian del consiglio per la Comunità Armena di Roma.
Nella locandina che dà notizia dell’iniziativa culturale è riprodotta, per gentile concessione della Comunità Armena, la bellissima foto del monte Ararat (m. 5.165 metri s.l.m), simbolo dell’Armenia, e il monastero Khor Virap, che, a sua volta, è simbolo dell’Armenia cristiana. Un accenno di sfuggita al monte di Ararat, che secondo la Bibbia è il luogo dove Noè approdò dopo il diluvio universale e dove ancora si troverebbe, secondo la leggenda, l’Arca.
L’ingresso è ovviamente gratuito e da parte degli organizzatori viene rivolto alla cittadinanza l’invito di partecipazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *