MUSEO MALACOLOGICO DI CUPRA MARITTIMA: L’ATLANTE DELLE CONCHIGLIE

vincenzo-e-tiziano-cossignani-x-1-fileminimizer

Pubblicato l’atlante delle conchiglie terrestri e dulciacquicole italiane, a
cura dei promotori del Museo Malacologico di Cupra Marittima, dopo 25 anni
dalla prima edizione.
Tiziano e Vincenzo Cossignani (nella foto), promotori del Museo Malacologico di Cupra
Marittima, hanno dato alle stampe la loro ultima impresa editoriale, di
rilevanza internazione, dedicata alle conchiglie terrestri e dulciacquicole
italiane. Si tratta di un libro di 230 pagine con 1092 specie elencate ed
illustrate con ben 3700 foto interamente a colori.
Si tratta di un lavoro scientifico che segue, di 25 anni, la prima edizione,
sempre realizzata dai fratelli Cossignani, e che per, per oltre un
ventennio, ha rappresentato il riferimento per collezionisti e studiosi di
tutta Europa.
Sono praticamente illustrate tutte le conchiglie note di molluschi terrestri
e dulciacquicole esistenti sul territorio nazionale ed anche la maggior
parte dei molluschi terrestri privi di conchiglia.
Nel Museo Malacologico di Cupra sono presenti due importanti collezioni di
conchiglie terrestri acquisite nel corso degli anni: la collezione Valenti
di Ancona e la collezione Simi di Tirrenia, oltre, naturalmente, alla
collezione dei fratelli Cossignani. La disponibilità di questo importante
materiale ha favorito e sollecitato il lavoro degli autori del volume.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *