MOMENTI DI PAURA DURANTE LA MESSA A CRISTO RE. INTERVIENE LA POLIZIA

Prima la curiosità, poi lo stupore e alla fine il panico nella chiesa di Cristo Re durante la funzione religiosa delle 19 interrotta quando la polizia e’ entrata per prelevare uno straniero. Stava celebrando messa don Mario Colabianchi e ad un certo punto e’ entrato l’uomo, che si è andato a sistemare tra i primi banchi. Alza le braccia al cielo e resta così per un po’ fino a quando non si sposta verso l’altare, sale i gradini e si piazza davanti al crocefisso, sempre con le braccia sollevate al cielo. Don Mario non interrompe la predica. “Lo guardavo muoversi – racconta – ma ho continuato a parlare. Se ne stava lì con le braccia sollevate e basta. Poi si è portato verso il fondo della chiesa, agli ultimi banchi. Aveva in testa un cappello e uno zaino in spalla e qualcuno tra i fedeli ha chiamato la polizia”. Lo zaino soprattutto ha preoccupato i fedeli. Quando è arrivata la polizia e’ stato prelevato e portato in commissariato.

1 Response

  1. giovanna capodarca ha detto:

    Era un po fuori, sono fatti dolorosi x chi li vive e la famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *