MERCATO ITTICO, BILANCIO 2018 IN ROSSO

Mare blu, conti in rosso. È con una perdita di 64.309 euro che si chiude il bilancio 2018 del mercato ittico, un anno maledetto contrassegnato dall’installazione di un nuovo software per la gestione dell’asta. Il mal funzionamento, con continui blocchi e guasti a ripetizione, ha fatto però disperare venditori e acquirenti in particolare negli ultimi mesi dello scorso anno, subito dopo il periodo di fermo pesca, tanto da costringere il mercato civitanovese persino a una chiusura forzata di alcune settimane e costretto gli armatori locali a una migrazione verso altre strutture, in particolare verso il mercato ittico di San Benedetto del Tronto.

La perdita nel bilancio era attesa ma il mancato incasso ha riguardato anche i pescatori che hanno subito, oltre ai disagi logistici, notevoli danni sia economici che di immagine. Va ricordato che la gestione del mercato ittico civitanovese è pubblica- privata con il 60% del capitale del Comune e il restante 40% delle cooperative di pescatori.

Nell’anno in corso, dopo la tanto agognata stabilizzazione del nuovo software, si sta registrando una ripresa del fatturato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *