MACERATESE – CIVITANOVESE 2-1: UN’AUTORETE SPIANA LA STRADA AI BIANCOROSSI

Maceratese: Giustozzi, Mariani, Calamita (44’ st Bonifazi), Rapagnani (28’ st Brugiapaglia), Canavessio, Black Koen, Gabaldi, Campana, Papa (23’ st Diarra), Castellano (33’ st Adami), Massini (21’ st Postacchini) . A disp.: Gentili, Simoncini, Ghannoui, Cesca. All. Daniele Marinelli.

Civitanovese: Recchi, Smerilli, Federico, Mercanti (16’ st Ferrari), Borghetti, Martins, Vechiarello, Catinari (14’ st Salvati M.), Tittarelli (12’ st Pistelli), Iacoponi (1’ st Miramontes), Ribichini (1’ st Galdenzi). A disp.: Lorenzetti, Del Moro, Negreti, Renzi. All. Davide De Filippis.

Arbitro: Diego Castelli di Ascoli Piceno; assistenti: Gregorio Maria Galiani e Fabio Ascarini di Ascoli Piceno.
Reti: 45’ pt autorete Smerilli, 9’ st Castellano, 30’ st Pistelli ( rig.).

Note: pomeriggio di sole, terreno in ottime condizioni. Spettatori : 1.200 circa con circa 120 al seguito dei rossoblu. Ammoniti: Salvati M.

Macerata – Nessun indugio da parte delle due formazioni ed è subito partita vera con un’alternanza di affondi che inizialmente le rispettive difese riescono a controllare: nei padroni di casa fra i più attivi c’è l’ex rossoblu Lorenzo Rapagnani.
È evidente che alle due formazioni il pareggio non va bene in quanto dalla loro posizione di seconde in classifica servono i tre punti per tenere il passo della capolista Atletico Ascoli che ieri in casa con il Monturano ha ottenuto la quinta vittoria consecutiva delle undici finora collezionate.
Non molto il lavoro svolto dai due portieri e al 45’ la partita prende una brutta piega per i Rossoblu, quando su un cross che scaturisce da un affondo di Rapagnani e Mariani, Smerilli nel tentativo di chiudere in angolo devia la palla in rete.
All’inizio di ripresa De Filippis apporta subito delle varianti nell’assetto della squadra inserendo Miramontes e Galdenzi, ma gli effetti tardano a emergere, anzi è la squadra di casa a raddoppiare al 9’: cross dalla destra di Gabaldi e Castellano in rovesciata segna un gran gol: è la sua prima marcatura in maglia biancorossa. La Civitanovese tenta il tutto per tutto alternando anche i due under Catinari con Matteo Salvati per avere più capacità offensive al 30’ riesce ad accorciare le distanze: fallo su Galdenzi nell’area dei padroni di casa e rigore che Pistelli (nella foto) segna. Per gli ospiti uno spiraglio di speranze, ma per i padroni di casa, nei quali cì’è anche il debutto del nuovo arrivato Adami, non ci sono eccessive difficoltà a tenere saldamente in mano il risultato e portarsi da sola al secondo posto della classifica a meno quattro dalla capolista (v.d.s.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *