MACERATA OPERA A CIVITANOVA, SUCCESSO PER LO SPETTACOLO DI FRANCESCO MICHELI AL LIDO CLUANA

ph-gasparroni-7954E’ stato un affascinante viaggio ai confini del melodramma quello di ieri sera al Lido Cluana, dove si è svolta una produzione del“Macerata Opera Festival”, che per la prima volta approda a Civitanova dopo 50 anni di assenza della lirica, nello spazio Liberty del Lido Cluana. Il direttore artistico del Macerata Opera Francesco Micheli ha presentato “Da Verdi a Mina. Ernani Traviata Don Carlo”, vincitore del premio Abbiati, tra i più prestigiosi per il settore. l’Amministrazione comunale e l’Azienda dei Teatri ha voluto inserire nella programmazione estiva quest’opera di grande pregio culturale e artistico, pensata allo scopo di far uscire l’Opera dai grandi teatri che da sempre sono altare della lirica per arrivare diretta alla gente. Perchè in fondo le grandi tragedie operistiche traggono sempre spunto dalle storie. Lo sapeva Verdi, che ieri sera è stato celebrato dal direttore Micheli che dal palco, nelle veste a volte di attore, a volte di voce narrante ha guidato la platea alla scoperta delle eroine tragiche, da Lady Machbeth a Elisabetta di Valois. Donne capaci di morire per un amore totalizzante e negato. A tutto questo si legano i pensieri e le parole di una grande interprete della canzone italiana come Mina. E così di aria in aria si passa dal duetto Germont all’ “Amami Alfredo” di Violetta grazie alla presenza viva e vera di canto e pianoforte. Con Micheli, sul palco la soprano Monica Colonna e la sua straordinaria esibizione e la pianista Debora Chiantella.

Un esperimento riuscito che ha coinvolto ed emozionato oltre mille persone: “Il pubblico civitanovese – ha detto l’assessore alla Cultura Giulio Silenzi – ha dimostrato di apprezzare moltissimo questo tipo di spettacolo legato alla lirica. Sono 49 anni che Macerata organizza l’Opera e non era mai venuta a Civitanova a presentare uno spettacolo lirico. Per questo la serata di ieri è stata importante visto l’apprezzamento. La lirica sarà sicuramente parte del programma estivo del 2014. Con ieri sera è partito un “gemellaggio” che dovrà diventare sempre maggiormente proficuo e fertile per le due eccellenze culturali della provincia. L’auspicio e la nostra volontà è che la dimensione internazionale della danza e la grande tradizione operistica trovino sempre reciproci e maggiori spazi di collaborazione. Siamo convinti che dalla collaborazione di due grandi espressioni artistiche possano nascere risultati di valore”. Presenti alla serata i due sindaci di Civitanova e Macerata, Tommaso Claudio Corvatta e Romano Carancini che hanno voluto questo “gemellaggio” e dal palco hanno salutato la città favorendo l’incontro culturale di due realtà diverse, ma unite dallo spirito di eccellenza culturale.

ph-gasparroni-7910

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *