LETTERINA A BABBO NATALE… SE È TROPPO POTREBBE AIUTARLO LA BEFANA

Caro Babbo Natale,
speriamo tu abbia portato amici migliori a Fausto Troiani, perché conosce un tal Francesco di Cascinare circondato da uno staff di pedofili. Se però, quel Francesco, invece di stare a Cascinare vivesse in Vaticano, la Befana dovrà portare al vice sindaco un buon avvocato perché ne avrà bisogno, possibilmente pagato con i soldi suoi e non con quelli dei civitanovesi.
Porta migliori vicini al sindaco Fabrizio Ciarapica, che poveretto vive a Cascinare, a due passi da quel Francesco amico di Troiani ma non lo sa, perché lui non si accorge mai di nulla, manco quando gli scippano un ospedale o Villa Eugenia, in regalo amici migliori.
All’assessore Maika Gabellieri, anche quest’anno vincitrice del premio Minchia Christmas, un autografo della Littizzetto, perché senza le attenzioni della comica le sue luminarie sarebbero le più sciatte e ‘pallose’ d’Italia.
All’assessore Barbara Capponi un salvadanaio; lo potrà regalare al cugino che dalla giunta ha incassato un contributo di 30 mila euro per organizzare un festival per bimbi.
A Peppe shampo-Cognigni, Mr tolleranza zero, un Codice della Strada, così il prossimo Natale eviterà di parcheggiare l’auto in divieto di sosta. E’ la Legalità formato Lega.
Al re delle bancarelle-casba, Pierpaolo Borroni, invece la maxi multa piovuta sugli operatori ambulanti vittime dei suoi mercatini caos e se non lo avessi trovato, la puoi recapitare a Fratelli d’Italia.
All’assessore Roberta Belletti una calcolatrice marchio ‘Kleos il glorioso’ e magari riuscirà a stupirci sfornando un bilancio comunale con i numeri giusti.
All’assessore Ermanno Carassai un gruppo di Elfi che, non visti, lavorino di notte a Civitanova Alta e riescano finalmente a finire la pavimentazione di via Roma.
A Claudio Morresi un bignami sul corretto funzionamento del consiglio comunale e uno sgabello dove appollaiarsi a Palazzo Sforza, perché gli hanno fornito la livrea di maggiordomo, ma non ancora un ufficio.
A Claudia Giulietti un paio di pattini…a rotelle, perché la pista sul ghiaccio a Natale s’è squagliata, come l’hashtag ‘noi sappiamo come fare’. Se non hai fatto in tempo a consegnare tutto, c’è sempre la Befana.
Di Robespierre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *