LEGALI DI PIANESI, QUELLO AL LORO ASSISTITO E’ “UN PROCESSO FATTO FUORI DALLE AULE DI GIUSTIZIA”

La vicenda di Mario Pianesi, il ‘guru’ della macrobiotica, al centro di due inchieste della Procura di Ancona, è “un caso esemplare di processo fatto fuori dalle aule di giustizia”. Lo sostengono in un nota i suoi legali, gli avvocati Gaetano Insolera di Bologna e Andrea Soliani di Milano, annunciando che Pianesi e i suoi familiari hanno deciso di “inoltrare immediatamente una denuncia alla Procura della Repubblica dell’Aquila per i reati di cui all’art.326 cp. (rivelazione di segreti d’ufficio) e 684 cp (pubblicazione arbitraria di atti di un procedimento penale).
Una decisione assunta dopo la notizia che lo stesso Pianesi, 73 anni, è indagato dalla Procura di Ancona per omicidio volontario aggravato della prima moglie, ipotizzando il dolo eventuale. E’ un procedimento parallelo a quello principale, in cui il pioniere della macrobiotica risulta indagato con altre tre persone per associazione a delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù, maltrattamenti, lesioni aggravate, evasione fiscale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *