LA RIUSCITA MANIFESTAZIONE DEL 4 NOVEMBRE

Favorita dal buon tempo, la cerimonia della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, ha avuto, come sempre, tre momenti dinanzi ai luoghi che ricordano i caduti delle guerre e la cerimonia conclusiva nel cine-teatro Cecchetti, con i saluti delle autorità e le riflessioni degli studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado “G. Ungaretti” dell’Istituto Comprensivo Sant’Agostino.
Proprio per trasmettere ai giovani di oggi il ricordo la ricorrenza del 4 novembre, istituita nel 1919, dopo la firma dell’armistizio avvenuta il 3 novembre 1918, la cerimonia è stata fissata il 4 novembre, giornata lavorativa e di scuola, contrariamente alle manifestazioni che si sono tenute in altre città ieri 3 novembre. Apprezzabile pertanto la partecipazione delle scuole Annibal Caro, Ungaretti, Mestica e Pirandello.
Deposizione di corone dinanzi alle lapidi dedicata ai Caduti nella sede municipale, a Civitanova Alta e al Monumento ai Caduti di tutte le guerre di piazzale Italia, con il bel contorno di scolaresche, dove c’è stata anche l’alzabandiera. Delle autorità militari sono stati presenti il Commissario di PS, dott. Lorenzo Sabatucci, della Compagnia dei Carabinieri, cap. Massimo Amicucci, della Guardia di Finanza, cap. Tiziano Padua, Eugenio Autiero in rappresentanza della Polizia Locale e l’On. Mariella Emiliozzi. La capitaneria di porto è stata rappresentata dal primo maresciallo Tonino Marconi.
Dell’amministrazione comunale presenti gli assessori Barbara Capponi, che ha indossato la fascia tricolore, Maika Gabellieri e il presidente del consiglio, Claudio Morresi.
Nutrita la partecipazione delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma e labari e bandiere del: Comune , di AIDO, ANPI, AVIS, Associazioni degli Alpini, Bersaglieri e Marinai, Croce Verde, Protezione Civile, UNUCI, Volontari del Soccorso.
Come sempre efficace la partecipazione del Corpo Bandistico Civitanova Marche, Gioventù San Gabriele, diretto dal maestro Marco Morlupi, che ha suonato nei tre luoghi “L’inno del Piave” e solenni sottolineature con il “Silenzio” da parte di Matteo Giammaria con la sua tromba. (v.d.s.).
Nella foto in alto: un momento del 4 Novembre al Monumento ai Caduti, sotto le scolaresche presenti.
4-novembre-2019-le-scolaresche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *