LA GUARDIA DI FINANZA SEQUESTRA UN’AREA DOVE VI ERANO DEPOSITATI RIFIUTI PERICOLOSI

Agenti della Guardia di finanza di Pesaro hanno sequestrato a Montelabbate un’area di circa un ettaro in cui era stato accatastato un ingente quantitativo di materiali di scarto da edilizia privata ed industriale: lastre di cemento armato e fibrocemento, residui bituminosi e ferrosi, che possono essere smaltiti solo con una specifica autorizzazione. L’area era classificata catastalmente come agricola e la società che la gestisce, secondo la Gdf è priva delle necessarie autorizzazioni per la lavorazione, lo stoccaggio e lo smaltimento di scarti di lavorazione edile, assimilati ai rifiuti pericolosi. Il rappresentante legale dell’azienda, un ventiduenne, è stato segnalato alla procura della Repubblica per il reato di attività di gestione di rifiuti non autorizzata. All’operazione hanno collaborato l’Arpam e la Polizia provinciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *